......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

LEGGI UN CLASSICO

Ebook in OFFERTA LAMPO

domenica 2 maggio 2010

Ritratto di un assassino - Cornwell

Come mai Pupottina ha letto questo libro?
Lo ha letto perché Gino, l'Amico del Cuore di suo marito Kevin, glielo ha regalato e dopo di che non ha mai smesso di chiederle: "Pupottina, lo hai letto?"
Adesso Pupottina potrà rispondere affermativamente alle sue scoccianti domande.
Anche il libro non l'ha gran che gratificata nell'arco della lettura.
Non si può dire che non sia interessante! Però, in molti sappiamo che, interessante fa rima con pesante. Ed infatti così è stato.
Forse, negli ultimi mesi, Pupottina ha letto troppi saggi ed ora non ne può più.
Come è stato detto, da molti commentatori su Ibs, il voler vedere nell'eccentrico ed insensibile pittore londinese del XIX secolo, Walter Sickert, il probabile Jack lo Squartatore è un po' forzata come tesi, anche se Patricia Cornwell con la sua equipe di storici, ricercatori, scienziati ed amici ha fatto proprio un bel lavoro. La ricostruzione della Cornwell mi ha convinta e leggendo molte pagine mi ha anche davvero emozionata. Pupottina si è chiesta come mai nessuno ci avesse pensato prima di lei.
Chi ha intenzione di leggere il libro, è bene che si fermi qui.---------------------------------------------------
Chi lo ha letto, può continuare a leggere e commentarlo con me.

In "Ritratto di un assassino. Jack lo Squartatore. Caso chiuso", Patricia Cornwell ha sviluppato con lodevole passione la sua tesi, scendendo nei particolari.
Dicendo che la Cornwell è arrivata a guardare dentro le mutande di Sickert non vado molto lontano dalla realtà. Eheheheh! Partendo dalla sua infanzia, ha analizzato tutti gli aspetti del suo carattere e della sua personalità e non solo. Ha parlato delle sue vittime, delle vite squallide e misere che conducevano, della sua arte, dei suoi quadri. Dipingendolo a tratti anche come un pedofilo, a tratti come un impotente, ha svelato i probabili aspetti segreti di una personalità contorta e bisognosa di emergere ... come di uccidere ... così ha ipotizzato.
Le testimonianze su cui poggia la sia tesi sono rappresentate dalla ricca bibliografia, fatta di lettere e diari, abitudine che si va sempre più perdendo ... o forse no? Probabilmente si è semplicemente trasformato lo strumento su cui si scrive.
Questo libro è una biografia di varie vite ed anche uno scorcio di vita di fine Ottocento. Interessante è anche il modo in cui venivano effettuate le indagini che, ovviamente è molto diverso da oggi ...
Non voglio svelarvi tutto il libro, ma non voglio nemmeno scoraggiarvi dal leggerlo. Vi ho avvertiti che è un po' pesante ... però c'è sicuramente di peggio ...



Voi, l'avete letto?
Se sì, cosa ne pensate?
Se no, lo leggereste?
Quanto vi ha affascinati la figura di Jack lo Squartatore?
E Walter Siekert? Cosa pensate della sua arte?

10 commenti:

Kylie ha detto...

Non leggo la Patricia... prediligo altri scrittori.

Buona domenica cara

ReAnto ha detto...

Neanche ReAnto lo ha letto. Me lo hanno regalato un paio di anni fa, e da quel giorno giace su uno scaffale della libreria.(quello che ho io è in edizione rilegata anche quella rosa shock)Ora però, mi hai incuriosito. Ciao :-)

achab ha detto...

Ciao cara Antonella,non ho letto il libro,ma la storia mi interessa molto,ci faccio un pensierino.
Il post sotto è notevole,Lost è il mio telefilm preferito,allora auguri per il viaggio.
Buona domenica.
Un bacino.

Vele/Ivy ha detto...

Come tema mi affascina... sì, penso che lo leggerei.

adamus ha detto...

Ciao Cra Pupottina,il libro non l'ho letto,ma la Tua splendida recensione mi ha incuriosito molto..provvederò! Un abbraccio e buona domenica.

Lady Boheme ha detto...

Ciao carissima, la mia intenzione sarebbe proprio quella di leggerlo! Vediamo che effetto mi fa!!! Baci ^________^ e buona domenica

Massimo ha detto...

ciao Pupot,
questa scrittrice non mi incuriosisce... forse è il genere che non mi prende.
un abbraccio

Luca and Sabrina ha detto...

Pupottina, io non l'ho letto, ma lo leggerei molto volentieri. Da tanto non leggo la Cornwell, ho tutti i suoi primi romanzi, quelli con protagonista Kay Scarpetta, la trovavo avvincente, poi c'è stato un cambio di marcia e io l'ho mollata. Ora è tornata alla sua detective iniziale, ma mi sono persa gli ultimi romanzi. Questo saggio non l'ho comprato, come già ti ho detto, ma ci faccio un pensierino. Alla fine mi incuriosiscono tutte le cose avvolte nel mistero!
Buona settimana da Sabrina&Luca

enne ha detto...

Non vado pazza per questo genere di libri, ma l'idea dei ritratti psicologici mi attrae.
Se non è troppo lungo, magari...
:)

Titti ha detto...

anche stavolta ho comprato tanti libri... e' meglio poter sceglierli di persona anziche' comprarli tramite il web...

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida