......

Pupottina's favorites book montage

Paziente 64
VIOLET
Voglio tutto di te
La memoria dei fiori: Il diario di Rywka Lipszyc
Nella mente dell'ipnotista
Il canto del deserto
La fedeltà
Un bacio a Natale
Una brava ragazza
Identità violate
Sherlock Holmes al Raffles Hotel
Sarai solo mio
Un papà sotto l'albero
Le regole degli amori imperfetti
Sei. Solo. Mia. 12 piccole sfumature
Ogni giorno come fossi bambina
Con un poco di zucchero
Tutta colpa del mare
Codice Cinque
#GIRLBOSS


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Muori ancora

Qualcosa che somiglia al vero amore

domenica 26 aprile 2015

L'intestino felice di Giulia Enders

È davvero sorprendente, per me, leggere un saggio di medicina e trovarlo estremamente interessante. Tutto merito di Giulia Enders, una 25enne, laureata in Medicina, ricercatrice a Francoforte nell'ambito di Microbiologia e Igiene ospedaliera. Giovane, bella e intelligente, Giulia Enders ha saputo parlare con semplicità di uno dei meno chiacchierati argomenti inerenti la salute, l'intestino, quello che spesso ci dà fastidiosi problemini, molto, ma molto diffusi.

Ne parliamo poco perché, nonostante sia il "principe dell'apparato digerente", l'intestino resta sempre il principale organo che aiuta il corpo ad espellere gli scarti, ossia ci aiuta a defecare.

Con il saggio L'INTESTINO FELICE di Giulia Enders, si scopre quanto, rispettare il suo corretto funzionamento, possa migliorare la nostra vita e la nostra salute, in generale. Molte patologia, apparentemente estranee all'intestino, ne sono, invece, strettamente collegate. Quelle implicate vanno dalle più semplici alle più patologicamente importanti.

I punti forti di questo saggio sono, senza ombra di dubbio, lo stile semplice e il registro colloquiale, quotidiano, aneddotico, con il quale la Enders ha deciso di illustrare il complesso funzionamento di quest'organo, troppo spesso, sottovalutato, perché non all'altezza del cuore, motore della vita, o del cervello, sede dei più importanti ragionamenti e della tanto celebrata intelligenza.

L'INTESTINO FELICE, non a caso, è diventato un bestseller, proprio perché è interessantissimo scoprire come funzioni la parte più imbarazzante del nostro corpo. 

venerdì 24 aprile 2015

Una parola per salvarsi - Viviana De Cecco - Lettere Animate Editore 2015


Sinossi

Una parola di otto lettere da indovinare per salvare la vita alle persone più care. È questo il compito che uno spietato assassino ha scelto di affidare alla giovane fotografa Elena, proprio alla vigilia delle sue nozze. Un macabro gioco, fatto d’incomprensibili indovinelli e agghiaccianti delitti, in cui le vittime saranno scelte fra amici e familiari della ragazza e del suo futuro marito.
In un crescendo di paura e rimorso, Elena dovrà fare i conti con i suoi stessi sensi di colpa, con inganni, tradimenti e verità che affondano le radici in un lontano passato. Le persone che la circondano sono davvero innocenti? O il colpevole si cela fra gli insospettabili ospiti che si trovano riuniti in una piccola isola, situata di fronte alla costa bretone? E perché l’omicida ha scelto proprio lei per trovare la parola che potrà mettere fine all’inquietante catena di delitti?
Ma ad aiutarla a risolvere il caso, ci sarà un intuitivo e riflessivo commissario francese, soprannominato “il pittore di crimini” per il suo ossessivo rituale di dipingere su carta la scena del delitto e i suoi principali indiziati. E, inaspettatamente, sarà proprio da questi schizzi che, nell’imprevedibile finale, giungerà la soluzione dell’intricato rompicapo.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida