L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Risposte sull'amore

Paperino e i gamberi in salmì e altre storie

Paperino e i gamberi in salmì e altre storie
ogni lunedì in edicola

Tivù

Coca Cola red - Cultural Leadership

mercoledì 23 aprile 2014

La rivalsa delle scimmie di Aldous Huxley

Un romanzo un po’ datato, poiché è stato scritto nel 1948, ma attualissimo per le tematiche, che affronta, e per gli spunti di riflessione, che offre.

Lo stile di Aldous Huxley in LA RIVALSA DELLE SCIMMIE è coinvolgente. Il libro è per lo più un romanzo breve, considerato il numero di pagine. È ambientato nella Hollywood del 1948, quando Bob Briggs, scrittore e regista, ritrova casualmente il soggetto scartato per un film, dal titolo omonimo a quello del romanzo in questione: "La rivalsa delle scimmie". Il soggetto per il film è stato scritto da uno sconosciuto di nome  William Tallis ed è proprio Briggs a salvarlo dall’inceneritore e dall’oblio eterno.

Briggs non è solo. A fargli da spalla c’è un anonimo narratore. Insieme i due andranno a scoprire chi è William Tallis fino a scoprire la sua fine. Però, questo è solo l’inizio.

Nella seconda parte del romanzo viene data la trascrizione, commentata dal narratore, del soggetto scartato: un espediente famoso, che permette a Huxley di creare una delle più potenti distopie del suo tempo.

Al contrario del romanzo, il film è ambientato nel futuro, per l’esattezza, nell’anno 2108. Nuova Zelanda e Africa Equatoriale sono rimaste le sole terre popolate, dopo la Terza guerra mondiale che ha devastato il resto del pianeta. Le scimmie si sono evolute a un livello superiore di coscienza e governano sugli uomini, i quali ormai sono stati ridotti in totale schiavitù. C’è, inoltre, una piccola comunità di persone, tra le rovine della città di Los Angeles, che a causa delle radiazioni è stata trasformata in mutanti ed ha ceduto al trionfo del Male. 


Il lettore in LA RIVALSA DELLE SCIMMIE, titolo anche del copione del film, assiste all’evoluzione della comunità attraverso gli occhi di un esploratore che è stato catturato. Tale pretesto che consente allo scrittore di descrivere un futuro fantastico, ma plausibile, e che rappresenta un’amara critica ai tempi moderni.

Questo romanzo breve di Aldous Huxley, già pubblicato in Italia con il titolo “La scimmia e l’essenza”, è un’opera ricca di simboli e metafore che merita di essere letto ed approfondito per comprendere le dinamiche della società e i meccanismi della politica occidentale dell’epoca in cui è vissuto lo scrittore, ma che ancora risulta attuale.

Chi è mia figlia? Risponde Kimberly McCreight



CHI è MIA FIGLIA?


DIRITTI DI TRADUZIONE VENDUTI IN TUTTO IL MONDO


«La verità di Amelia racconta l'incertezza dei rapporti familiari 
con il ritmo serrato di una crime story.
Senza dubbio uno dei migliori romanzi dell'anno.»
Entertainment Weekly

Kimberly McCreight
La verità di Amelia
Nord narrativa - pag. 420 - €16,40 -
Non è da lei. Mentre si fa largo tra i passanti, Kate Baron ripensa incredula alla telefonata che l’ha costretta a lasciare una riunione decisiva per la sua carriera: dopo essere stata scoperta a copiare, sua figlia Amelia è stata sospesa con effetto immediato dal preside della Grace Hall, uno degli istituti privati più esclusivi di New York. Non è da lei, continua a ripetersi Kate, finché non si trova davanti a una scena sconvolgente. L’ingresso della scuola è bloccato da un cordone di agenti di polizia, vigili del fuoco e paramedici. E la causa è proprio sua figlia. Per la vergogna, Amelia si è suicidata, lanciandosi dal tetto dell’edificio. Col suo mondo ormai in pezzi, Kate si chiude in un bozzolo di dolore e sensi di colpa, ma alcuni giorni dopo la tragedia riceve un inquietante SMS anonimo: Amelia non si è buttata.
Cosa significa? Possibile che la verità sia diversa da quella sostenuta dalle autorità scolastiche? Possibile che ci sia un’altra verità? Kate deve saperlo. Deve raccogliere le forze e scandagliare la vita della figlia, una vita segnata da ombre e segreti di cui lei neppure sospettava l’esistenza. E, a poco a poco, una domanda inizia a tormentarla. Chi era veramente Amelia? Solo trovando la risposta, Kate potrà rendere giustizia alla figlia. Solo così riuscirà a porterà alla luce la verità di Amelia.

Diventato un clamoroso caso editoriale negli Stati Uniti grazie al passaparola, questo romanzo affronta il dramma di una madre e la complessità dei rapporti familiari con la tensione dei migliori thriller, ponendo al lettore un interrogativo quanto mai attuale: conosciamo davvero i nostri figli?

Dopo aver frequentato il Vassar College, Kimberly McCreight si è laureata in Legge presso la Pennsylvania University. Prima di lasciare la professione e diventare scrittrice a tempo pieno, ha lavorato per diversi anni negli studi legali più importanti di New York. Come testimoniano le innumerevoli recensioni entusiastiche, con La verità di Amelia si è imposta come una delle esordienti più apprezzate dell’anno. Vive a Brooklyn con il marito e le due figlie. Il suo sito è www.kimberlymccreight.com.



Fai il pieno di PASSIONe

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

Archivio blog

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida