......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

LEGGI UN CLASSICO

Ebook in OFFERTA LAMPO

domenica 6 settembre 2009

n. 576 - Uomini che odiano le donne, S. Larsson

Ne ho già parlato qui. E' da troppo che dovevo scrivere le mie impressioni su questo libro, "Uomini che odiano le donne" di Stieg Larsson. Ho aspettato di vedere il film, ma quel momento non è mai arrivato. Addirittura l'onnipresente in casa mia, Gino, quando ha deciso di andarlo a vedere al cinema, dopo aver letto il libro, come me, ha pensato bene di non dirmelo, mentre io ci speravo tanto di vederlo. Mi dico: "Pazienza! Almeno ho risparmiato i soldi del biglietto! Fra non molto, spero, lo passeranno su sky e lì io ci saro!"
Comunque, il parere di Gino sul film è stato negativo. Come in ogni confronto fra film e libro, il secondo ne esce vincente, con certezza a dir poco matematica. Il film sembra essere fedelissimo al libro.
Quindi, per chi non sa di cosa parli questo libro, c'è da dire che è un miscuglio fra nazismo e violenza sulle donne il tutto strutturato su una trama di grandi imperi industriali, famiglie di capitalisti nelle quali scorrono odio e rivalità ed, ovviamente, ci sono anche serial killer, come in ogni thriller che si rispetti. Questo è solo il primo libro della trilogia.


Un giornalista si trova a dover risolvere un "caso freddo", una sorta di Cold Case, con assicurata commozione finale. Almeno per me. L'odio per le donne è quasi palpabile: dalla diffidenza sul lavoro alle prevaricazioni, dalle molestie alle uccisioni.
Inizia con una lentezza (per delineare i personaggi) che, più volte, mi ha scoraggiata dal continuarne la lettura, ma stoica sono arrivata fino in fondo. Da pagina 300 in poi, ve lo assicuro, non vi staccherete più dal libro per saperne le evoluzioni ed il finale.
Chi ha intenzione di leggere il libro, è bene che si fermi qui.
----------------------------------------------------------
Chi lo ha letto, può continuare a leggere e commentarlo con me.
Il personaggio migliore è quello di Lisbeth Salander, una ragazza hacker con una dote speciale, una memoria fotografica, che per molti è considerata un difetto, ma che le sarà utile per il suo lavoro e sarà funzionale nello svolgimento delle indagini. Farà da supporto a Mikael Blomkvist, intreccerà con lui una relazione sentimentale che in fine sarà un buco nell'acqua. Finita l'indagine, ognuno tornerà alla sua vita: lui, all'amica amante di una vita (interessante uomo che si accontenta di non possederla mai completamente una donna, perché la lascia sposata ad un altro, ma riesce a instaurare un rapporto duraturo e completo con lei); Lisbeth, alla sua solitudine.
Nel corso del libro, prima di incontrare Mikael, Lisbeth viene anche stuprata e reagisce nel modo in cui ogni donna vorrebbe saper reagire a tanta crudeltà. Reagisce con la vendetta, una sorta di occhio per occhio, dente per dente, una legge del taglione che la vede chiudere i conti con il suo carnefice attraverso anche l'utilizzo di un messaggio scritto, indelebile, un tatuaggio, dopo ore di sevizie. Il messaggio, che il suo avvocato e tutore porterà impresso per sempre, appena più sopra dei genitali, è "Io sono un sadico porco, un verme e uno stupratore", scritto interamente in maiuscolo. E' solo un episodio che rende l'idea della donna, tutt'altro che fragile e che salverà dalla morte l'uomo che ama, il personaggio principale, ma il tutto è destinato a rimanere in sospeso fino al prossimo libro, dove la storia fra i due ricomincia, almeno credo. E' sempre un altro malloppone da leggere. Anzi due: "La ragazza che giocava con il fuoco" e "La regina dei castelli di carta".



Voi, cosa ne pensate?

24 commenti:

Calliope ha detto...

Ciao Tesorino,
hai mai pensato di fare la critica letteraria o cinematografica??
sei bravissima, scrivi ed esponi bene e rendi partecipi!!

Sei così prolifica col tuo blog che mi chiedo spesso com tu faccia..c'è da rincorrerti!!!

Ho ripreso in mano il mio blog..dopo un periodo di forzata astinenza ^_^

un bacio gioia, a presto...
devo leggere tante cose indietro di te e dei tuoi protagonisti ma ti ringrazio per essere sempre passata da me..grazie sei davvero una bella persona, buona disponibile ed altruista e questo lo percepisco anche senza leggerti..

A presto Pupottina bella.

Paola ha detto...

Mi piacerebbe vedere il film... quindi attenderò prima di leggerlo...vorrei fare una valutazione... la trama sembra interessante...
Ciao Pupottina buona domenica... abbracci e bacioni

PS: non ti invidio certo domani al caldo torrido... hehehehehehe

Pizarro ha detto...

Tienes premios.

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Non ho ancora letto il libro, ma devo dire che il titolo (nutruito di odio)e l'ambiente da te descrita suscitano tanta curiosità...
Buona estate!

Anonimo ha detto...

dunque questo film nn avrei tanta intenzione di vederlo, il libro nn l'ho proprio preso in considerazione, anche se nn so bene il perche .. cmq una sera l'ho boicottato e sono riuscita a nn farmici portare a vederlo però poi mi son dispiaciuta e allora l'ho scaricato per darlo a chi a causa mia nn l'ha visto .. chissa magari la curiosita .. bacio pupetta, dammi

Felinità ha detto...

Ho letto ultimamente del libro e del film, cercherò appena ho tempo intanto di leggerlo, m'incuriosisce molto. Miao Miao

Anto e Paolo ha detto...

Non l'ho letto ma mi hai incuriosita, tant'è che mi sono fremata a metà del post^___^! Prima o poi lo comprerò! Baco baci e buona domenica

Alfa ha detto...

Anche in questo caso mi fermo a metà, perché vorrei leggerlo...

Buona domenica.

Titti ha detto...

ciao pupottina,
come stai? sono stata assente un po', ma eccomi qui ritornata!
leggero' questo libro, sembra interessante...
un bacione e buona domenica

Veggie ha detto...

Eh, questa volta mi devo fermare alla prima parte del post... Ti farò sapere poi, quando avrò modo di leggerlo quello che ne penso... L'argomento mi sembra molto interessante, un libro che promette bene... Penso che lo leggerò prima di guardare il film, perchè anche secondo me i film "sciupano" sempre un po' i libri...

Vele/Ivy ha detto...

Dopo aver sentito pareri entusiasti da un collega, il mio Paolino se l'è preso... mi farò raccontare anche da lui che ne pensa, magari decido di leggerlo (non sarebbe propriamente il mio genere, però non lo escludo).

AndreA ha detto...

A me il film è piaciuto...

il monticiano ha detto...

Penso che è una bellissima trilogia e che i tre libri che la compongono mi sono stato forniti da mio figlio dopo che lui e la sua famiglia li hanno letti.

Rosalba ha detto...

Ciao Pupottina...intanto grazie per essere venuta a trovarmi e per il sostegno, ma come ci sei arrivata?
comunque mi fa molto piacere...
devo fare un bel giro lungo per i tuoi blog, anche quello "spagnolo", lingua che amo tanto, questi blog che sono tanto diversi da quelli che frequento di solito ma già li vedo interessanti...bene, ogni tanto cambiare genere fa bene, si acquisiscono eperienze e conoscenze anche così :-)

ricambierò il sostegno
ciaooo

Tarkan ha detto...

Ok, seguo il tuo consiglio e mi fermo a metà post...
Se dovessi decidere di leggerlo (una volta terminata la catasta di libri da leggere sul comodino) non vorrei guastarmi la lettura con gli spoiler!!!

Felinità ha detto...

Credevo di averlo già scritto, mah bah misteri dei commenti .... comunque ti ribadisco che mi intriga sta storia, prima di film ecc, cercherò di leggerlo, non so cosa ne pensano gli altri 20 libri che aspettano che li apra. Insomma tutti a pressarti anche i piaceri! Uffi miao

modesty ha detto...

come ho detto: io avrei fatto a meno di leggerlo, dato un titolo assolutamente del cazzo. ma poi, io che di solito non seguo mai i consigli altrui, lo ho letto in due giorni e mezzo....tutto d'un fiato.
e ora non so come uscirne.
quindi non dirò che è "bello" o che mi sia "piaciuto tanto tanto".
inizierò sta notto il secondo volume (altro titolo del cazzo) e poi , stimando che la mia energia residua basta, anche il terzo. ci metterò la settimana. poi ne parliamo, se ti va. :)

love, mod

riri ha detto...

Ciao A.P. grazie a te, sei una persona con cui è bello parlare, una donna che ispira fiducia.:-)
Andiamo con ordine: sei molto brava allora ti nomino come migliore critica letteraria, se avessi un premio te lo manderei:-),mie impressioni:
libro piacevole, inizio un pò deludente, trama avvincente, miscuglio di vita che lo fa somigliare alle tante e numerose cronache di serial-killer ed uomini diciamo con problemi nei confronti della loro parte femminile.:-) Mi ha colpito la mente così matematica della protagonista, che pur non essendo loquace, anzi, quasi muta, ha un carattere ed una forza che lasciano stupiti alcuni uomini di un certo spessore,che non riescono a comprenderla,ma nutrono nei suoi confronti nervosismo misto ad ammirazione..Questo è il mio pensiero, sono alla fine del secondo libro, ma non dico niente per i futuri lettori. Mi piace molto questo autore ed è un vero peccato che non ci sia più.

Per quanto riguarda il pc. nuovo è ancora da scoprire, nel senso che sono così presa dal libro che ho tralasciato un pò il resto, mi succede sempre così, i libri nella mia vita hanno la priorità:-) Giornata tranquilla, in attesa di un gelato artigianale che arriva da Chieri (me lo sta portando mio figlio,credo abbiate la stessa età):-)) Amo, come tua madre curarmi delle piante, ma non sempre ho il pollice verde, faccio tante melanzane sott'olio in tutti i modi, piacciono tanto a my boss...per il resto sono una zingara-girovaga.
Un bacione, un grazie e buona serata.

Juliet ha detto...

Ho letto questo libro tutto d'un fiato. Quando ho deciso di leggerlo mi aspettavo tutt'altra storia. Mi è piaciuto molto, anche se alcune parti sono un pò tirate per i capelli.
Sono rimasta così affascinata che ho letto subito il secondo libro della trilogia, e anche quello mi è piaciuto molto. ci sono delle parti ancora più belle anche se ugualmente non mi aspettavo una trama così!

Tornerò di nuovo su questo blog.

Enigma ha detto...

ciao:-) ... di solito non amo troppo leggere i thriller..ma, devo dire che da come ne parli mi hai incuriosita molto! mi piace.. credo proprio che lo leggerò ^^ buon inizio settimana ^__^

NikkoHell ha detto...

Uno dei migliori gialli degli ultimi anni.
Non si può non leggere, a meno che non si sappia proprio leggere nel qual caso si è perdonati.

Poeslandia ha detto...

Ciao.. sei bravissima, e ti dico perchè ho appena finito di leggere il libro ^___^ ma hai reso veramente l'idea del libro magnificamente!!
Buon inizio settimana e un luminosa risveglio, Lisa

Titti ha detto...

ciao pupottina,
finalmente questo libro e' nelle mie mani, ma purtroppo ancora non ho cominciato a leggerlo... altro che il film... appena finito quello che sto leggendo, lo tocchero'...
buon inizio della settimana

irish coffee ha detto...

letti tutti,
ho anche i post già pronti, li posterò appena finisco la saga di twilight
bellissimi, mi sono proprio piaciuti
ora voglio vedere chi finirà di scrivere il quarto, rimasto a metà, e se veramente il quinto, che a quanto ho letto è già finito, verrà pubblicato
nel mentre loccano per l'eredità...
che schifo certe cose!!
mi spiace molto per lui, mi piaceva il modo di scrivere
un bacione :)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida