......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

mercoledì 2 settembre 2015

Alba Zeta di Barbara e Maria Teresa de Carolis (Saggistica Imperium)



"I morti ti prenderanno ... "

ALBA ZETA è un ottimo saggio che raccoglie esaustivamente tutte le curiosità sulla storia del genere "zombie". Dalle tradizioni popolari alla letteratura, dal cinema ai fumetti, fino alle recenti serie tv, alle curiosità e ai gadget, utili e simpatici da tenere a mente, non manca davvero niente per avere le idee chiare su quanto riguarda gli zombie, grazie alle scrittrici Barbara e Maria Teresa de Carolis.

Sembrerà strano, ma è bene sapere che, oltre all'essere umano, pure gli zombie hanno avuto un loro processo evolutivo, dalla loro creazione mitica alle fantasie dei contemporanei. Viene trattato anche il filone post apocalittico relativo alla sopravvivenza del genere umano, su come organizzarsi e come difendersi, attraverso una serie di consigli e regole da tenere a mente e ripescare al momento del bisogno.

Ottimamente approfondita è anche l'attualità del problema che si ricollega alle armi batteriologiche e alla sperimentazione in ambito chimico. Viene disquisito anche l'aspetto sociologico del fenomeno sempre più diffuso su scala mondiale, che da un'atavica paura sembra trovare riscontri e tracce nella realtà. Ma non voglio dirvi di più. Il resto lo leggerete.

La loro è un'opera particolarmente interessante per i contenuti trattati, ma anche per lo stile immediato, chiaro e incisivo. Riuscire a rendere avvincente la lettura di un saggio è merito di chi lo scrive e del modo in cui decide di farlo, modellando tecniche informativo-descrittive, lessico e sintesi degli argomenti.

Ad impreziosire questo saggio che non tralascia niente, c'è la ricca bibliografia, sitografia, filmografia, ecc.

Quindi, non manca niente per approfondire il tema zombie. C'è anche la pagina Facebook italiana per trovare gli appuntamenti a tema apocalittico e le ormai diffusissime zombie walk.

1 commento:

Diego B. ha detto...

Bellissima recensione, brava!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida