......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Calendario letterario 2018

domenica 9 febbraio 2014

Una strana scomparsa di Anna Katharine Green

Un classico del giallo, pubblicato nel 1880.
L’investigatore dell’agenzia Harrison, Gryce, e il suo collega, Smart, sono alle prese con UNA STRANA SCOMPARSA, nel romanzo giallo di Anna K. Green, dal titolo omonimo.

I loro nomi sono facili da ricordare. Ad agire e raccontare il caso, è Smart, giovane e intraprendente.

Una giovane guardarobiera scompare dalla residenza del milionario Robert Blake, il quale ha a mala pena notato la sua presenza. Anche la dinamica della scomparsa è alquanto singolare, come tutta la prima parte del romanzo, dove più che indizi abbiamo misteri che si sommano ad altre situazioni impenetrabili.

Il caso d’indagine, in principio, sembra quasi non sussistere: è quello che attualmente siamo soliti definire un “allontanamento volontario”. Ma Smart vuole vederci chiaro, poiché l’unica testimone del “rapimento” dice e non dice, racconta, però si trattiene dal rivelare troppo, e sembra costantemente nascondere una verità inconfessabile. L’attenzione del lettore si acuisce insieme alle astuzie adottate dagli investigatori per scoprire cosa si cela dietro la sempre più immotivata scomparsa.

Oltre al metodo intuitivo e, all’occorrenza, ai travestimenti, anche l’osservazione e l’analisi delle componenti psicologiche è interessante e utile ai fini della risoluzione del caso. 

Lo stesso miliardario ha più di un segreto e più di una passione, ma anche forti interessi in gioco.

Non è il più bello di Anna K. Green, ma non manca di allietare il lettore che si lascia coinvolgere e appassionare dall’indagine.

6 commenti:

Rosa ha detto...

ciao pupottina, grazie come sempre per le tue interessanti recensioni dei libri, complimenti, sembra interessante anche questo, ciao grazie buona domenica rosa.)

giordan ha detto...

ciao, non conosco l'autrice, ma da come l'hai descritto sembra essere interessante. Direi che lo è per il periodo in cui è stato scritto. Racchiude dei toni di contemporaneità. Almeno lo spero, per gli scrittori di gialli attuali.

un abbraccio
giordan

Felinità ha detto...

deve essere carino ...

Kylie ha detto...

Buon inizio di settimana cara!

Baci

Kylie ha detto...

Buon inizio di settimana cara!

Baci

Ambra ha detto...

Un giallo scritto bene è un vero piacere1

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida