......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Aspettando HALLOWEEN 2017

sabato 4 gennaio 2014

Cosa vuoi fare da grande di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni

Non è mai troppo tardi per porsi la domanda che è esplicita nel titolo di questo libro, un romanzo tragicomico scritto a quattro mani da Angelo Orlando Meloni e Ivan Baio, entrambi di origine siciliana.

Protagonisti sono due bambini di terza elementare, Guido Pennisi e Gianni Serra.

Sono due bambini che appaiono teneri, ma strani, differenti dagli altri, per le loro storie personali. Nella Scuola elementare Attilio Regolo di Milano, però nessuno presta loro più attenzione del dovuto. Questa è la consuetudine, finché non arriva un giorno diverso dagli altri e, per l’esattezza, quello più atteso dell’anno, durante il quale l’anonimo istituto si prepara ad accogliere il più famoso e ricco inventore del mondo.

Inizia dunque un’escalation di aspettative e di comicità senza pari.

Il famoso inventore, infatti, ha creato qualcosa di molto speciale, il “futurometro”, cioè una macchina destinata a cambiare il futuro dei ragazzi e il sistema dell’istruzione italiana.

La palestra è pronta ad accogliere l’evento: festoni appesi, mamme in ghingheri, autorità tirate a lucido.

Mentre si legge il romanzo, Cosa vuoi fare da grande,  ci si sente davvero a scuola e si assiste, in modo sempre più coinvolgente, alle vicende imprevedibili che si dipanano.

L’io narrante è comico, simpatico, e non mancano colpi di scena a catena che sommano ironia a comicità, risate a crepapelle a quelle più amare e che fanno riflettere sul futuro.

Il lettore non può non appassionarsi all’umorismo genuino verso quell’orizzonte di mediocrità che si prospetta per il futuro della scuola e del singolo individuo destinato a crescere. I veri protagonisti di questo tragicomico romanzo sono i bambini con la loro tenerezza e la loro semplicità genuina, fatta di piccole cose.

2 commenti:

Kylie ha detto...

Ciao cara, un abbraccio forte e buon 2014!

cosavuoifaredagrande ha detto...

Gianni e Guido, e pure i terribili gemelli Smargotti, ringraziano per la bella recensione. :)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida