......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

mercoledì 12 ottobre 2016

Grido di morte di Fredric Brown

Fredric Brown ha abituato i suoi lettori alla calma e alla riflessione. Si riflette sui mille dettagli che dissemina, anche quando l'azione è apparentemente statica e sembra che non stia accadendo niente.

È un giallo classico con un perfetto e pacato stile narrativo. È un capolavoro del mystery la cui trama si dipana fino allo sconvolgente finale.

GRIDO DI MORTE di Fredric Brown è la storia di un'ossessione.

Il protagonista non è un investigatore privato o un poliziotto, ma un agente immobiliare che si trova a dover indagare ed è un po' come se giocasse a fare il detective.

Gli investigatori dilettanti sono sempre i miei preferiti. Mi sento più partecipe durante l'indagine investigativa. Non credo di essere la sola con l'hobby di risolvere mystery, credo come tutti gli appassionati lettori di gialli.

Il protagonista è George Weaver sta alloggiando in una stanza d'hotel a Taos, nel New Mexico. È reduce da un esaurimento nervoso e ha deciso di prendere un periodo di riposo, per tornare in sé.

I suoi propositi, di trascorrere una tranquilla e riequilibrante convalescenza, saltano quando il destino bussa alla sua porta nei panni di un amico giornalista che si occupa di omicidi irrisolti. In quella zona, otto anni prima, una ragazza è stata assassinata e il presunto colpevole è sfuggito alla giustizia.

Lei si chiamava Jenny Ames e lui Nelson. Ci sono testimoni che l'hanno visto inseguirla con un coltello.

Sicuramente le raccomandazioni del medico di George Weaver erano quelle di starsene tranquillo, non di mettersi a indagare, ma la voglia di trovare la verità è più forte di lui.

In cuor so, George cova anche l'idea di arricchirsi scrivendo un articolo, ovviamente da vendere al miglior offerente, nel quale racconta la vicenda e dà la sua personale soluzione del caso.

Quindi, George agisce d'impulso: affitta la casa in cui è stato commesso il delitto, rimasta disabitata da allora. Da questa strampalata e infausta decisione, che nessun buon lettore di gialli può trovare riprovevole, inizia il racconto lento e tortuoso, ma anche interessante e coinvolgente, di una vera e propria ossessione.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida