......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

venerdì 30 ottobre 2015

La nostra ultima canzone di S. K. Falls

A volte si conosce qualcuno che si sente di conoscere da sempre. Quel qualcuno diventa la persona più importante, la nostra, quella a cui apparteniamo.

È uno young adult romanticissimo, coinvolgente ed intenso, con emozioni forti e colpi di scena inaspettati.

Il più grande desiderio di Saylor è ammalarsi perché pensa che solo così chi le è accanto la noterà e le vorrà bene. È affetta dalla Sindrome di Münchhausen e ogni scusa è buona per entrare in contatto con germi e malattie. Così, quando il suo psichiatra le consiglia di andare a fare volontariato per i gruppi di auto-aiuto, accetta con grande entusiasmo. È convinta che lì sia più facile ammalarsi. Per lei, non c’è niente di meglio che passare del tempo in ospedale. Lì, però, Saylor conosce un gruppo di ragazzi, malati terminali, e inizia a frequentarli.

Nasce così l'equivoco. Loro pensano che anche Saylor sia molto malata. Per la prima volta, Saylor si sente a suo agio con dei ragazzi della sua età. Tra di loro c’è Drew, un ragazzo bellissimo, un musicista, di cui a poco a poco Saylor si innamora. A separarli c’è quella tremenda bugia, Saylor non ha davvero la sclerosi multipla, ma a unirli c’è una forza potentissima, che li spinge a credere di conoscersi da sempre, l'amore.

"Quando passi tutta la vita sentendoti invisibile, e ai tuoi genitori interesano più gli affari di te, trovi altre strade per fare in modo che ti notino.
Poi un giorno succede qualcosa che ti fa venire voglia di smetterla.
Di essere migliore.
E per la prima volta capisci cosa significa sentirsi vive, felici ... amate.
Per la prima volta ami qualcuno.
Per me quel qualcuno è stato Drew."

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida