......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Conoscere la Mafia - Newton Compton Editori

martedì 24 gennaio 2017

BREVE STORIA DELLA REDISTENZA ITALIANA, Massimo Salvadori Paleotti

BREVE STORIA DELLA REDISTENZA ITALIANA 
Massimo Salvadori Paleotti

Euro 16,50 - 336 pagine - EAN 9788854512610 - I COLIBRÌ

IL LIBRO - Nel luglio del 1943, con una missione aggregata all’viii Armata, Massimo Max Salvadori torna in Italia dopo un’assenza di quasi dieci anni. In Sicilia e a Napoli incontra i vecchi amici, conosciuti durante il periodo clandestino, al confino o in esilio. Agevola l’arruolamento nel n. 1 Special Force di giovani – Alberto Cianca, Aldo Garosci, Leo Valiani, Alberto Tarchiani e Giaime Pintor – decisi a combattere gli occupanti tedeschi e i collaborazionisti della rsi. Partecipa agli sbarchi di Salerno e di Anzio e, ai primi di febbraio del 1945, viene paracadutato nella zona occidentale delle Langhe in qualità di comandante di una banda infiltrata dietro le linee nemiche. Nell’aprile del 1945, quale ufficiale di collegamento Alleato presso il Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia, rivendica con forza agli italiani il diritto di decidere della sorte di Mussolini, catturato dalla lii Brigata Garibaldi.
Finita la guerra, la ricostruzione degli anni della lotta partigiana diviene per lui un assillo e una priorità. Nel 1955 pubblica con Neri Pozza questa Breve storia della Resistenza italiana per mostrare che non è possibile comprendere il successo della Resistenza nel 1943-45, e quelli che sono stati gli insuccessi politici nel dopoguerra, se non si ha chiara la relazione con l’antifascismo degli anni precedenti.
Per cogliere le peculiarità delle due fasi cruciali della storia italiana – il 1920-22 e, appunto, il 1943-45 – Salvadori non esita a ricorrere al concetto di guerra civile, guerra civile scatenata dai fascisti nell’autunno del 1920, con l’esplicito appoggio di gruppi imprenditoriali, e riaccesa poi dalla Repubblica sociale italiana, sorta per volontà di Hitler. Il partigianato diventa così, nella sua ricostruzione, il braccio armato dell’antifascismo sconfitto nel 1922.
«La Breve storia della Resistenza italiana occupa oggi – scrive Mimmo Franzinelli nell’introduzione alla presente edizione – un posto di spicco nel panorama storiografico del 1943-45. Alla sua comparsa era un libro inattuale, poiché alla metà degli anni Cinquanta la guerra fredda rendeva improponibile la rievocazione della collaborazione tra partigianato comunista e missioni Alleate… Oggi, la testimonianza di un combattente per la libertà e le sue analisi sul movimento antifascista troveranno finalmente maggiore circolazione e considerazione, restituendo nuova vita a un libro utilizzato dalla parte più attenta della storiografia resistenziale come fonte imprescindibile».
 
Massimo (Max) Salvadori Paleotti nacque a Londra nel 1908. Aderì sin dall’inizio a «Giustizia e libertà». Nel 1932 venne arrestato e inviato al confino. Riuscito ad espatriare, nel 1939 divenne professore di Scienze Sociali alla Saint Lawrence nello Stato di New York. Tenente colonnello dell’esercito britannico, si trovò a Milano prima della Liberazione come ufficiale di collegamento tra il Comando Alleato in Italia e il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia. Ritornò negli Stati Uniti nell’agosto 1945 per assumere poi la cattedra di storia moderna europea allo Smith College. Morì a Northampton nel 1992. Breve storia della Resistenza italiana apparve per la prima volta nel 1955 nelle edizioni Neri Pozza.
 
«La Resistenza descritta nel suo alto valore, sia per l’estensione raggiunta, sia per il suo immediato spontaneo fiorire, quasi che l’Italia avesse tratto l’energia di una nobile vendetta».
Riccardo Bauer

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida