......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

domenica 7 febbraio 2016

È così che si uccide di Mirko Zilahy

"Il male è squilibrio, un buco nero che nasce dal nulla e attira stelle, pianeti, satelliti, mondi per inghiottirli tra le spire di n gorgo buio come la pece." Uno dei protagonisti è proprio il male, raccontato nelle sue molteplici sfumature.

Il titolo inquietante "È così che si uccide" è un invito alla lettura. È ciò che si cerca in un thriller quando lo si legge e, gradualmente, ci si appassiona, se il romanzo lo merita ed è questo il caso. Tanto avvincente e coinvolgente ti impone di leggere finché l'indagine non è conclusa. Non si può fare a meno di scoprire quale altra efferatezza compirà il misterioso serial killer che spesso emerge nella scena, raccontandoci il suo punto di vista in capitoli a lui dedicati.

Il personaggio di Enrico Mancini è il meglio che si può pretendere ad un commissario incaricato per svolgere un'indagine particolarmente complicata. È a lui che viene affidato il compito di creare una quadra. È lui il primo a capire che c'è un triangolo della morte, dentro il quale avvengono omicidi tra loro collegati.

Il personaggio di Enrico Mancini è il meglio che si può pretendere ad un commissario incaricato di svolgere un'indagine. Roma è sempre un'ambientazione suggestiva ed interessante.

"È così che si uccide" è un ottimo esordio, tutto italiano, nel genere thriller. Bravo e competente nelle tecniche narrative per ottenere la suspense, lo scrittore Mirko Zilahy sa raccontare una storia aumentandone per gradi le aspettative, finché il filo della narrazione è così teso ed intricato da rimanerne intrappolati. È un romanzo che giunge a conquistare i lettori più esigenti del genere, perché presenta tecnicismi e descrive pratiche da manuale con uno stile avvincente ed efficace.

In "È così che si uccide", ci si immerge nell'atmosfera perfetta per un thriller. 

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida