......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

lunedì 21 dicembre 2015

Melissa di Francis Durbridge


È sempre un piacere imbattersi in un giallo classico così interessante e avvincente, tanto che è davvero difficile staccarsi dalla lettura. E pensare che è stato scritto nel lontano 1967. Forse non dovrei meravigliarmi visto che è opera del noto autore radio-televisivo, di fama internazionale, FRANCIS DURBRIDGE e non è il suo primo giallo.

La storia è coinvolgente ed è un classico del giallo: una donna, MELISSA, viene trovata morta e i sospetti ricadono sul marito, Guy Foster. 
Lui è un aspirante scrittore e, come in ogni giallo che si rispetti, decide di iniziare un'indagine per proprio conto, convinto che la polizia sia ormai troppo prevenuta nei suoi confronti. Ed è così che inizia un'avvincente investigazione dilettantistica che va a scoprire i troppi segreti di una moglie tanto diversa da lui e le ambiguità dei cosiddetti amici. A complicare la situazione ci sono anche le cose che ignora di se stesso e della propria vita. In una rocambolesca serie di eventi e di scoperte, Francis Durbridge ci conduce verso una sconvolgente e inaspettata verità. 

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida