......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

mercoledì 17 giugno 2015

Il ladro di nebbia di Lavinia Petti



"Le immagini galoppavano, si sovrapponevano le une alle altre come proiettate in un gigantesco caleidoscopio." Una storia dentro la storia. Una storia per guardare dentro la vita e la sua varietà di emozioni. Ecco cos'è IL LADRO DI NEBBIA di Lavinia Petti, un romanzo per rimetterci in contatto con le esperienze della vita da cui decidiamo, più o meno consciamente, di fuggire. Quante porte, reali o metaforiche, chiudiamo ogni giorno? Quante le persone che perdiamo strada facendo?
Il personaggio di Antonio M. Fonte è molto particolare e complesso e lo si impara a conoscere davvero, dopo la descrizione iniziale che, per quanto particolareggiata sia, nasconde quel qualcosa che egli stesso ha deciso di dimenticare. 
Antonio M. Fonte è uno scrittore napoletano di enorme successo, ma per lui fama e ricchezza non hanno alcun significato. Stralunato e sociopatico, vive in una vecchia casa dei Quartieri Spagnoli di Napoli con la gatta Calliope, e se non ci fosse il suo agente letterario a ricordargli scadenze e doveri sarebbe incapace di distinguere ciò che è reale da ciò che forse non lo è. A cambiare la cognizione che ha del mondo, un giorno, arriva il fortuito ritrovamento di una misteriosa lettera, datata quindici anni prima. Solo il nome del mittente gli è familiare, perché è il suo. Quelle parole accennano a un ricordo smarrito nella sua memoria e rimandano a un uomo che è stato ucciso, forse da lui stesso. Ma Antonio di tutto questo non ricorda nulla. Il giorno del suo cinquantesimo compleanno, Antonio si perde nei vicoli di Napoli e in un palazzo mai visto prima incontra uno strano personaggio che ha la mania di raccogliere tutto ciò che gli uomini perdono. Nel suo Ufficio Oggetti Smarriti, però, non si trovano soltanto svariati oggetti, ma anche ricordi di amori giovanili, speranze e sogni dimenticati e una miriade di storie, banali o straordinarie, felici o infinitamente tristi. Antonio intuisce che forse è da lì, da Tirnàil, il Regno delle Cose Perse, che deve partire per ritrovare il filo del suo passato e risolvere l’enigma della lettera, della vita e della morte, della luce e della notte.
Questo romanzo è un'avventura nella nebbia della memoria, un viaggio imprevedibile tra personaggi straordinari. Questo romanzo si addentra nel mistero di un ladro fatto di nebbia e di una storia tutta da ricostruire, per poterla raccontare.
IL LADRO DI NEBBIA è un eccezionale romanzo d'esordio di una giovane scrittrice che, nello stile e nell'intreccio della trama, appare già navigata e consapevole. È un romanzo che ci aiuta a percepire quello che è il nostro tesoro più prezioso: la memoria,"dove tutto va a finire quando se ne smarrisce il ricordo"

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida