......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

sabato 20 giugno 2015

Dov'è finita Audrey? di Sophie Kinsella


Impossibile non farsi conquistare dal nuovo personaggio della Kinsella, la quale, per l'occasione, ha deciso di cimentarsi nella stesura di un genere diverso dal solito chick lit che l'ha portata al successo.

"DOV'È FINITA AUDREY?" è uno spassoso young adult. Sarà forse perché in questo romanzo c'è qualcosa di più autobiografico che negli altri? Forse anche gli hobby e le tematiche della Kinsella sono cresciuti con lei adattandosi alla sua personale esperienza di vita. Come sappiamo Sophie Kinsella, oltre ad essere una scrittrice di bestseller di fama mondiale, è anche una moglie ed una madre ... di cinque figli. Quindi, come lei stessa dice, dedicando questo libro ai suoi figli, è merito della sua famiglia se questo nuovo romanzo è un accattivante ed ottimo risultato.

Si resta conquistati da Audrey, quattordicenne in lotta con il mondo, dopo che il mondo le si è rivoltato contro. La storia narra le vicissitudini di Audrey e della sua famiglia ad un anno da un terribile evento che l'ha coinvolta quando frequentava la vecchia scuola. Il problema è quello attualissimo del bullismo. Audrey era ed è una ragazza splendida che ha suscitato apprezzamenti, tentativi di emulazione, ma anche invidie, attacchi e pesanti minacce. Scampata a quel "qualcosa di brutto", come lei lo definisce, Audrey è tutt'altro che serena: è in terapia per vincere gli attacchi d'ansia e di panico che non le permettono di condurre una vita serena e avere contatti con il mondo esterno. Per i suoi familiari e i vicini di casa è diventata "la diva", poiché copre i suoi bellissimi occhi azzurri con dei grandi occhiali scuri, con i quali si protegge dagli altri e si rinchiude nella prigione delle sue insicurezze. Soltanto il piccolo e tenerissimo fratellino Felix ha il privilegio di contemplare i suoi occhi da quando Audrey si è "persa".

È difficile essere adolescenti nel mondo globalizzato, ma è negli affetti che tutti abbiamo i nostri veri punti di forza. Per il resto, la vita è come un grande diagramma cartesiano che aggiorniamo di giorno in giorno. Può capitare di andare su e giù, ma l'importante è che la scala sia in salita.

"La vita è questo, salire e poi scivolare più giù, e ricominciare a salire. Le scivolate non contano. L'importante è che il percorso nel suo insieme vada più o meno verso l'alto. È il massimo che si può chiedere."

È uno young adult che alterna momenti in cui si ride ad altri in cui ci si commuove, momenti di puro humour a spunti di riflessione. È un romanzo spensierato e leggero che insegna i trucchi per guarire dai primi, piccoli problemi della vita. È una lettura piacevole, un ottimo romanzo d'intrattenimento, destinato a scalare i vertici delle classifiche.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida