......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Aspettando HALLOWEEN 2017

lunedì 13 maggio 2013

Una ragione per morire di Lee Child

Il nome di Lee Child lo si associa a quello del suo riuscitissimo personaggio, che dai libri è riuscito anche ad approdare al cinema.
Cosa rende Jack Reacher tanto apprezzato?
Me lo sono chiesta ed ho provato a darmi una risposta.
Negli uomini, è semplice dedurlo: ci si immedesima con l’uomo in grado di fare l’impossibile.
Per le donne, la questione è più complessa, ma credo che sostanzialmente lo amino per le stesse ragioni, per il suo senso di "Giustizia" (molto fai da te), per il suo essere più di un qualsiasi Rambo. Infatti, Jack Reacher è molto razionale e per niente vendicativo. In lui non c’è rabbia, ma la volontà di fare le cose per bene. È l’uomo che chiunque vorrebbe incontrare nel momento del bisogno, per le sue innumerevoli doti.
Un tempo, era un osservatore, poiché  era un poliziotto militare. Si guadagnava da vivere notando i dettagli. Ed era ancora vivo, dopo tante emozionanti avventure, perché continuava a notare i particolari e a rielaborarli. La sua attenzione è uno dei punti di forza, insieme all’intelligenza, alle capacità deduttive e all’immancabile coraggio.
In questo romanzo, Una ragione per morire, ha qualche acciacco fisico o qualcosa di più: ha anche un certo sentimento che mette da parte per fare il suo dovere. Niente, però, gli è da ostacolo. Anzi, è proprio lui l’ostacolo per tutti i cattivi che non possono continuare ad esserlo, dopo averlo incontrato.
Cos’altro non manca in un romanzo con Jack Reacher, come protagonista?
L’ironia propria del personaggio, dosata alla perfezione, per mantenere viva l’attenzione del lettore che si sente parte dell’avventura. Jack Reacher capita nei luoghi sempre un po’ per caso, ma ovunque si trovi lascia il segno. Questa volta c’è una famiglia, i Duncan, che tiene sotto scacco una piccola cittadina e ne intimorisce e quasi schiavizza i cittadini. E c’è una madre che non ha più lacrime per piangere la bambina che ha perduto 25 anni prima. Lei vuole giustizia per sua figlia e vuole conoscere la verità. Sia per i Duncan sia per la madre disperata, l’incontro con Jack Reacher rappresenta la svolta.
Per il lettore, uomo o donna che sia, è una scarica di adrenalina, in un crescendo di suspense e colpi di scena. 
Lee Child riesce, ancora una volta, a stupire e a coinvolgere chi lo legge.

3 commenti:

Kylie ha detto...

Io lo adoro, mi prende un sacco. Un personaggio che affascina e intriga perché tutte noi siamo un po' tentate dagli uomini così, misteriosi e forti.

Bacio cara

Adriano Maini ha detto...

Sì, come ormai ben sai, "me gusta" Jack Reacher! :))

riri ha detto...

Mi piace e ne hai fatto una recensione eccezionale, come sempre.
Baci per tre:-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida