......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

martedì 6 maggio 2014

8 maggio - Centenario della nascita di Romain Gary

Romain Gary (1914-1980)

8 maggio 2014

La casa editrice Neri Pozza celebra con un nuovo libro il centenario
della nascita di Romain Gary



7 maggio 2014


Un imperdibile ritratto di Romain Gary su RAI5 

alle ore 22,15 va in onda su RAI5 

il film di Philippe Kohly 

"Romain Gary - Il romanzo del doppio"

Il ritratto dedicato a Romain Gary, pseudonimo dello scrittore francese di origine ebreo russa Roman Kacew, nato a Vilnius l'8 maggio 1914, va alle radici del doppio e di una vita vissuta all’insegna della mistificazione: Gary è stato l'unico scrittore a ottenere due volte il Premio Goncourt, la prima volta con il suo pseudonimo usuale per "Le radici del cielo", nel 1956, e la seconda volta per "La vita davanti a sé", inventando un altro scrittore e un altro pseudonimo, quello di Émile Ajar. La risposta agli interrogativi su una vita vissuta nel segreto e nell’ambiguità va cercata probabilmente nel passato di Gary/Ajar, a Vilnius. Il film, ripercorrendo le figure, gli avvenimenti e le condizioni della sua infanzia, va all’origine del doppio e svela un mondo interiore di grande complessità.



«Eroe di guerra, scrittore dai molti volti, 
tombeur de femmes, dandy. 
Per descrivere Romain Gary 
non basta un elenco di aggettivi: 
la sua storia è un piccolo compendio 
del Novecento».
Lara Crinò, il Venerdì di Repubblica

Romain Gary (pseudonimo di Romain Kacev) nacque nel 1914 in Lituania, figlio naturale di un’attrice, ebrea russa fuggita dalla rivoluzione, e di Ivan Mosjoukine, la più celebre vedette, insieme a Rodolfo Valentino, del cinema muto. A trent’anni, Gary è un eroe di guerra (gli viene conferita la Legion d’honneur), scrive un romanzo, Educazione europea (Neri Pozza 2006), che Sartre giudica il miglior testo sulla resistenza, gli si aprono le porte della diplomazia. Nel 1956, vince il Goncourt con Les racines du ciel. Nel 1960 pubblica uno dei suoi capolavori La promessa dell’alba (Neri Pozza 2006). Nel ’62 sposa Jean Seberg, l’attrice americana di Bonjour tristesse, l’interprete di A bout de souffle. Nel 1975 pubblica, con lo pseudonimo di Emile Ajar (identificato all’inizio come Paul Pavlovitch, nipote reale di Romain Gary), La vita davanti a sé (Neri Pozza 2005) che, nello stesso anno, vince il Prix Goncourt. Il pomeriggio del 3 dicembre 1980, Gary si uccide, nella sua casa di place Vendôme a Parigi. Con un colpo di pistola alla testa.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida