......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

mercoledì 18 febbraio 2015

NightWalkers I figli del tramonto di Davide Roma

Un sequel ricco di innu- merevoli colpi di scena, quello di DAVIDE ROMA, che torna a distanza di due anni dal suo esordio narrativo con Il bacio di Jude. Il suo secondo young adult urban fantasy, NIGHT WALKERS I FIGLI DEL TRA- MONTO, torna a seguire le vicende del suo prota- gonista Jude Westwick che ormai è consapevole della sua doppia natura e dei suoi immensi ed incontenibili poteri. Dopo la straordinaria ed inaspettata aurora boreale in Alaska, chi è sulle sue tracce sa dove viene tenuto nascosto. Infatti, Jude, dopo aver scoperto di non essere totalmente umano, in quanto reincarnazione di un demone, ha dovuto lasciarsi alle spalle la scuola, gli amici, Amber, a cui lo lega un vincolo speciale (Gemini), e Emily, l’amore della sua vita. Connor, l’uomo che gli ha fatto da padre, lo ha convinto che l’unico modo per sfuggire alla setta al servizio del Male, sia isolarsi e portare avanti l’addestramento che gli consentirà di padroneggiare i suoi straordinari poteri. Ma Connor è, in realtà, un traditore e il suo vero scopo è trascinare il ragazzo nell’oscurità. Per questo, lasciata l’Alaska, è a Manhattan, dove il vizio si annida e il Male alberga da sempre, che Jude dovrà concludere da solo la sua formazione. Però, qualcosa della sua vecchia vita continua a esercitare un richiamo che lui non può ignorare. Qualcuno che non ha mai dimenticato lo sta aspettando. E per Jude, ancora una volta, è arrivato il momento di scegliere tra condannare il mondo intero alle tenebre o amare una singola persona. 


Grazie allo stile scorrevole e alla trama avvincente, il lettore segue le vicende di Jude e resta affascinato dal suo comportamento, come da quello dei membri della misteriosa e malvagia setta.

Ciò che piace di più di Jude, come personaggio, e conquista totalmente il lettore è l’alone di Male che lo circonda e con il quale il ragazzo deve costantemente fare i conti. La sua natura è doppia. In lui c’è il normale adolescente, ricco e un po’ viziato, e Jude il Torvo, quando Shaitan prende il sopravvento e lo porta a compiere azioni mostruosamente indicibili.

È fantastico per un qualsiasi adolescente sentirsi dare la libertà di seguire l’imperativo di Aleister Crowley: “Fa’ ciò che vuoi, sarà l’unica legge”. Per Jude, questa concessione è estremamente ed ulteriormente pericolosa, poiché i suoi poteri e i suoi desideri, in determinati luoghi, potrebbero sfociare in perversioni e deliri di onnipotenza.

Ma come in ogni essere umano coesiste sempre una parte buona ed una cattiva, anche Jude, l’Ospitante di Shaitan, può scegliere se afferrare con forza la sua parte più semplice, quella umana, costituita da dolci ricordi di amore e amicizia, e da due figure femminili per lui molto importanti, Emily e Amber, oppure obliare tutto nella perdizione assoluta.

Le duplici aspettative del lettore possono lasciarsi conquistare dalla seconda sorprendente scelta narrativa di Davide Roma.




Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida