......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

giovedì 22 gennaio 2015

Ogni giorno come fossi bambina di Michela Tilli

Un romanzo che fornisce materiale interessante anche per le antologie scolastiche, proprio come i grandi capolavori. Non a caso è stato un caso letterario italiano che ha conquistato anche gli editori stranieri. MICHELA TILLI, autrice televisiva e teatrale, con questo romanzo, è stata in grado di scrutare nel profondo l’animo umano.
Per trasmettere il suo imponente messaggio ha scelto come protagoniste una coppia inusuale, che appare da subito male assortita, ma destinata ad entrare in simbiosi, istaurando una perfetta armonia. Figure femminili di grande spessore sono Arianna, una sedicenne goffa e insicura, e Argentina, un’ottantenne che spesso si perde, “si incanta” letteralmente, lontana dal presente e avvolta nell’universo dei suoi ricordi. Il passato è così presente in lei che anche il lettore ne sente l’intenso velo di atavico e suggestivo mistero. Ogni mattina Argentina attende con ansia quella sorpresa che le cambierà la giornata. In quella sorpresa, c’è un segreto solo suo, da non rivelare a nessuno.

Arianna troverà il modo di crescere, maturare e superare ciò che le impedisce davvero di vivere: l’insicurezza, che opprime la sua quotidianità e non le permette di sentirsi bella. La bellezza e la fiducia in se stessi, come le insegnerà Argentina, derivano da cose più profonde e non solo dall’apparenza.

Inizialmente le due donne si trovano forzatamente insieme, ma le cose cambiano presto, quando tra loro si instaura un rapporto di condivisione ed interesse reciproco. Si aiuteranno entrambe, poiché ci sono linguaggi che non hanno né tempo né età. Nonostante il forte divario generazionale che le separa, Arianna e Argentina diventano autentiche amiche. Ad unirle, oltre la forte amicizia, c’è quel segreto, quel qualcosa che Argentina ha celato per più di mezzo secolo, ma che Arianna è riuscita a riportare a galla, insieme a tutti quei sentimenti che ne hanno cementato l’immobilità. Arianna è lì per assisterla, ma anche per darle il coraggio di affrontare un viaggio che la donna desidera fare da troppo tempo, senza averne mai avuto il coraggio. Durante quel faticoso viaggio, si scopre che il cuore, a dispetto dell’età anagrafica, non smette mai di sognare, anche quando è solcato dalle rughe profonde incise dagli anni.

“È tra gli occhi e ciò che guardano che si annida la bellezza.”

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida