......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

mercoledì 29 ottobre 2014

Il sonno della cicala di Roberta Gallego

Nella Procura della Repubblica di Ardese, si apre una nuova indagine che inizia con una favola e, al termine del romanzo, ne chiarisce il senso. Può il fine di un delitto trovare le sue radici in una favola nota come quella della formica e della cicala? Sembra proprio di sì.

IL SONNO DELLA CICALA racconta un caso complicato, poco chiaro e avvolto nel mistero, esattamente come la vittima è avvolta in un tappeto, ingombrante e costosissimo.

La vicenda è intessuta, intrecciandosi tra i colori e il profumo dell’azienda vinicola di cui la vittima è proprietario, dipanandosi come il filo della trama del tappeto giunto da lontano per raccontare una storia e celare un reato.

Tra le morbide colline piemontesi, nelle acque del lago di Ardese, viene ritrovato casualmente il corpo di Malachia Duprè, vecchio patriarca di un’aristocratica dinastia che ha costruito la sua fortuna sul Barolo.

Per indagare sul caso, c’è il magistrato Alvise Guarnieri che, affiancato dal maresciallo Alfano, troverà non pochi ostacoli nel portare avanti l’indagine. Come tutte le figure autorevoli e autoritarie, Malachia Duprè è un uomo povero di amici, ma ricco di nemici. Ha quattro figli con le rispettive famiglie. Tutti eredi legittimi della sua fortuna. Tutti sono abituati a vivere nel lusso che il denaro, accumulato da Malacchia, ha permesso loro. Ma Malacchia nell’ultimo periodo di tempo era un po’ cambiato ed è in quelle ombre che lo circondavano che si nasconde la verità.

Nella ricca e numerosa famiglia piemontese dei Duprè, la sete di potere scatena gelosie, odio e vendetta e il risultato è un morto, un nuovo caso su cui indagare.

Il terzo romanzo di Roberta Gallego fa parte della serie “Storie di una Procura imperfetta” ed è interessante, avvincente, scritto con un’ottima tecnica, adatto a quei lettori esigenti che in un giallo sperano di trovare quel qualcosa di più.





Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida