......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

lunedì 10 marzo 2014

La regola del gioco di Allison Leotta

Allison Leotta è già stata definita una “John Grisham” al femminile ed è proprio vero.

Il suo romanzo d’esordio, LA REGOLA DEL GIOCO, è un legal thriller che si sviluppa in crescendo, man mano che le carte del processo vengono disposte in tavola. 
La protagonista, del primo romanzo già diventato una serie, è Anna Curtis, un sostituto procuratore alle prime armi, ma ha già dimestichezza con i casi di cui si occupa. 
L’ambientazione è Washington DC, dalle aule del tribunale agli interni delle abitazioni, dove brutali azioni criminali vengono perpetrate.


Anche il caso di cui si dovrà occupare Anna ha a che fare con l’universo femminile, quello molto attuale degli abusi domestici. La vittima è Laprea, selvaggiamente picchiata dal fidanzato, D’Marco Davis, padre dei suoi due figli. Oltre alla molto attuale tematica di base, la violenza all’interno della famiglia, espletata anche a livello psicologico, non soltanto legale, il romanzo sviluppa anche la vita privata della protagonista, il cui universo affettivo si intreccia con la vita professionale, dove orbitano la maggior parte dei suoi interessi.

Anna Curtis è una donna che lotta coraggiosamente per migliorare la condizione delle donne. È un’eroina che mescola tenacia e professionalità con vulnerabilità e sentimenti. La vicenda narrata in questo thriller giudiziario risulta completa e ricca di colpi di scena strategici, che la rendono avvincente e interessante da leggere.




 

3 commenti:

-ELA- ha detto...

Bel post, viva le donne e sopratutto chi porta voce. Buona serata pupy

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

Mi ispira il fatto che ci sia una protagonista femminile!

Titti ha detto...

Come stai?
Ma spero tutto bene.
Io ho tempo sempre meno e leggo meno...
Buona giornata.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida