......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Calendario letterario 2018

venerdì 6 dicembre 2013

Altrimenti muori di James Patterson e Howard Roughan

“Le storie a lieto fine non mi hanno mai entusiasmato granché. Non che io sia un pessimista assoluto. Ma ho scoperto che, di solito, qualsiasi cosa valga la pena di preservare gelosamente ha un prezzo. Nel caso specifico, un prezzo esorbitante.”



James Patterson, padre letterario della serie di romanzi con lo psicologo Alex Cross, è tra i miei autori preferiti e piace tantissimo anche a tanti altri lettori. 
Proprio per questo motivo, è lo scrittore più venduto del mondo. Ma al di là dei conteggi sulle copie vendute, i suoi bestseller parlano da soli. Coinvolgono il lettore e lo trattengono, in una prolungata scarica di adrenalina, dalla prima all’ultima pagina, grazie al suo stile serrato e alle storie avvincenti. Lo stile, che definisco “proprio di Patterson”, fatto di una catena inesauribile di colpi di scena e rivelazioni, non cambia, è sempre riconoscibilissimo, anche quando, di volta in volta, scrive romanzi a quattro mani con svariati co-autori. In ALTRIMENTI MUORI, a collaborare con Patterson, è Howard Roughan. Sicuramente, l’apporto non è fifty-fifty, ma non ci importano le percentuali. A contare è ciò che rende fantastico questo ennesimo thriller pattersoniano. 

Gli elementi, che portano al successo di ALTRIMENTI MUORI, sono: il titolo italiano, che è più di un avvertimento, è un vero e proprio invito a leggerlo (e che rivela meno della trama rispetto a quello originale); la copertina italiana, l’occhio che ti aggancia da qualsiasi scaffale o vetrina e ti dice “Ci sono”, “Leggimi”; il protagonista Nick Daniels, un giornalista che, essendo la voce narrante, ne trasmette lo stile preciso, efficace, ironico; la storia personale del protagonista e tutto ciò che ruota intorno al suo lavoro, la sua famiglia, i suoi hobby, ecc.; un killer spietato, un cattivissimo, in piena regola, che resta memorabile ("L'assassino sapeva il fatto suo, per usare un'espressione decisamente sottotono."); la mafia, trapiantata in America, onnipresente, minacciosa e dominante, sulle vicende in cui Nick si ritrova coinvolto; la passione erotica che non si sazia, ma dissemina sesso, gelosia e tradimenti tra i capitoli; i soldi e gli affari sporchi che coinvolgono anche gli insospettabili; e infine le cospirazioni per il potere, quasi sempre presenti nei romanzi di Patterson ("Quello lì è uno che vede cospirazioni dappertutto. Mi sembrava di essere a tavola con Oliver Stone.").

Nick è al ristorante per un’intervista, quando un sicario uccide brutalmente l’uomo seduto al tavolo accanto al suo. È un testimone perfetto ed è in pericolo, come tutti coloro che gli stanno vicino ("State attenti. Mi raccomando. Quelli che mi stanno intorno hanno il brutto vizio di morire."). Nelle ore successive, per lui cambia tutto e solo James Patterson poteva arrivare a narrarci splendidamente, in modo impeccabile e con un ritmo sempre avvincente, imprevedibile, ricco di suspense e colpi di scena, le settimane a seguire di questo involontario testimone-chiave, che si dovrà destreggiare fra falsi amici, gente corrotta e sicari super addestrati.

Patterson quasi quasi lo preferisco nei romanzi fuori dalle serie, autonomi o stand alone.



Un tocco della simpatia di Patterson è percepibile in un semplice scambio di battute dei suoi personaggi.

"Qualche volta ci capita di dare una mano per i romanzi della serie di Alex Cross."

"Mai letti" dissi.




1 commento:

Vele Ivy Di Colorare ha detto...

E' vero, qualsiasi scelta ha un prezzo... però io nelle storie preferisco il lieto fine (anche se ci sono storie struggenti e meravigliose che finiscono male)...

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida