......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

domenica 6 marzo 2016

Capelli biondi, occhi azzurri di Karin Slaughter (prequel di Quelle belle ragazze)


1991. Il mondo per le adolescenti era forse più noioso di come è ora, ma era ugualmente pericoloso.

"La gente era piena di pregiudizi sulle belle ragazze e i ragazzi le consideravano un trofeo che desideravano in maniera astratta."

Julia Carroll è da poco andata a vivere da sola, anche se vive poco lontano dalla casa dei suoi genitori. Ha due sorelle minori e frequenta il college. È impegnata nel sociale, nello studio e nel lavoro come giornalista.

"Aveva messo da parte la propensione a rinchiudersi a leggere in camera lasciando il mondo fuori dalla porta."

Si è anche impegnata sentimentalmente con un ragazzo che le piace più degli altri e la fa sentire speciale. Non sa se farà sesso con lui o quando lo farà, poiché nel 1991, come tutte le ragazze della sua età, non ha ancora le idee chiare su cosa sia davvero il sesso. Vive la sua nuova condizione di libertà con estrema maturità, stando ben attenta al mondo circostante e ai possibili pericoli.

"Parlava con tutti sorrideva agli sconosciuti, usciva con ragazzi gentili o perlomeno molto interessanti."

Resta comunque una ragazza socievole, ma estremamente prudente.

Quando sente che una brava ragazza, che ha la sua età, è scomparsa nel nulla mentre andava a comprare il gelato per il padre, che aveva mal di denti, la notizia la turba profondamente. Le sembra qualcosa di inconcepibile e impossibile. Poi scompare un'altra ragazza e Julia sente di avere qualcosa in comune con entrambe. Anche lei, come le altre ragazze scomparse ha i capelli biondi e gli occhi azzurri. Sono, tutte e tre, bellissime. La comunità, però, con il passare delle settimane, è pronta a farle finire nel dimenticatoio, mentre Julia si ostina a voler cercare un legame tra loro, una spiegazione o un colpevole.

Ancora una volta non ho resistito a leggere qualcosa di thriller, nato dalla "tastiera" di Karin Slaugther.

Capelli biondi, occhi azzurri, di appena 64 pagine, ma emozionante e introspettivo, come il suo ennesimo capolavoro, è solo l’avvincente prequel di "Quelle belle ragazze", in libreria e negli store digitali dal 31 marzo. Già nel prequel si intuisce l'evolversi della storia che intende raccontare la Slaughter: una nuova, interessante e attuale, vicenda thriller che parte dalla violenza sulle donne per scioccare ancora una volta il suo pubblico di lettori.




Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida