......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Aspettando HALLOWEEN 2017

sabato 3 agosto 2013

Ragnatele d'inganni di Caroline Graham

È un libro che volevo leggere da tanto, essendo una fan della serie tv L’ispettore Barnaby.

Leggere questo giallo, mi ha catapultata nella serie tv, tra gli attori e gli splendidi paesaggi di campagna, di una puntata che, tra l’altro, avevo già visto ed è tra le mie preferite, anche se non ne ricordavo, con esattezza, il titolo.

È un giallo classico, alla Agatha Christie, fatto di interrogatori e indizi. L’ambientazione della piccola comunità rurale di Bradger’s Drift, nella quale i legami fra i trecento abitanti che la costituiscono sono più intricati e meno stretti di come appaiano, funziona dall’inizio alla fine del romanzo, mantenendo viva l’attenzione del lettore, mentre lo fa immergere in un paesaggio rurale incantevole.

L’ispettore capo Barnaby è aiutato dal giovane e inesperto sergente Troy, il quale ha scelto la carriera nella polizia più per la parte attiva, fatta di inseguimenti fra i campi e corse in auto a sirene spiegate, che per la raccolta, porta a porta, delle deposizioni.



Barnaby è simpatico e professionale, con problemi di stomaco e una famiglia composta in maggioranza da donne di carattere che, però, lo rassicurano e gli rendono gradito il ritorno a fine giornata. Se le ascoltasse di più, risolverebbe anche prima i suoi casi, perché loro hanno sempre un grande intuito e una serenità nel rielaborare le vicende criminali, pur essendo impegnate in tutt'altre attività e in vari hobby ricreativi.
Le sue indagini non riescono mai ad essere totalmente fuori dalla porta di casa. Lui pensa sempre ai casi da risolvere e la lotta per acciuffare i cattivi non la vede come una possibile vittoria sul crimine, poiché di cattivi ce ne sono sempre tanti e smascherare le loro bugie diventa sempre più complicato.
Nonostante le cittadine in cui indaga siano, quasi esclusivamente, costituite da arzille vecchiette, ci sono sempre pettegolezzi, retroscena inaspettati e soprattutto efferati ed irrisolvibili enigmi. Le indagini di Barnaby non sono mai noiose, ma sempre complesse e ricche di colpi di scena e di dettagli da ricostruire e Caroline Graham non se ne lascia sfuggire nessuno. Nemmeno in Ragnatele d’inganni.

3 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Un giallo classico quanto meno é utile a chi voglia accostarsi con attenzione al genere.

Strawberry ha detto...

Pupottina come va l'estate? Spero bene! ^^

Felinità ha detto...

ho visto il telefilm, che è simpatico

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida