......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Calendario letterario 2018

lunedì 20 maggio 2013

Le streghe di Salem di Rob Zombie e Brian K. Evenson



Il film non l’ho visto, ma il libro l’ho trovato un capolavoro.
Per il libro, LE STREGHE DI SALEM, un esordio letterario, il noto regista, musicista e sceneggiatore, Rob Zombie, ha collaborato con Brian K. Evenson. Entrambi sono legati in vario modo (film e premi di settore) al genere horror e questo esordio narrativo conferma le loro doti, fra le pagine come sul grande schermo.
Per gli amanti del genere orrorifico, questo romanzo che parte da antiche testimonianze storiche narra il modo scelto dalle streghe di Salem per tornare assetate di sangue e vendetta.
All’inizio sono soltanto accadimenti insoliti, oggetti che volano controvento. Poi, iniziano le strane visioni, che non tardano a trasformarsi in incubi e in qualcosa di più, reali ed efferati delitti.
Quando il sangue comincia a scorrere, per Heidi, una dj rocker di un’emittente radiofonica, il mondo così come l’ha conosciuto sta per cambiare. È la discendente di un uomo che partecipò al sacrificio di alcune streghe. Lei non ha mai creduto realmente alle antiche vicende storiche relative alla stregoneria. Non ha mai pensato che a Salem le streghe siano esistite per davvero, ma ha continuato a vivere nella casa di famiglia, ignara del pericolo che corre e delle anime vendicatrici delle streghe che sfideranno la morte per portare a termine la loro vendetta. Il demonio si insinua lentamente nell’anima della protagonista. Lei è una delle potenziali future vittime, ma anche qualcosa di più. La sua mente viene annebbiata dalla stregoneria, confusa dal maligno che, anche psicologicamente, entra a possedere il suo corpo. Mentre la sinfonia del maligno si fa strada fra i cittadini di Salem, nessuno sarà in grado di comprenderne i segnali. Questo compito spetta solo al lettore. Possessioni demoniache, efferati delitti, oscure presenze, che deformano l’anima di chi incontrano: tutto questo e molto di più, man mano che la vendetta inizia a compiersi, in un crescendo di violenza che lascia il lettore senza fiato.
Il ritmo della narrazione è serrato. I colpi di scena e il finale sono tanto inaspettati da rendere questo romanzo uno splendido psico-horror. È stato davvero sorprendente e al di sopra di ogni mia aspettativa.
VOTO  10+

6 commenti:

Kylie ha detto...

Le streghe non sono la mia passione, preferisco i serial killer e detto così suona pure strano.

Buon martedì cara!

Un bacione

Amaranta ha detto...

TEMPI DURI PER GLI SCRITTORI HORROR
Le streghe esistono, gli zombie anche ed il mondo pullula di cloni del Maligno: basta sfogliare la cronaca nera di un qualsiasi giornale.
La realtà supera la fantasia anzi, la travolge: il picconatore di Milano, il senegalese Adam Kabobo, potrebbe interpretare alla grande il personaggio di una storia horror.
Così gli scrittori del genere horror fanno sempre più fatica ad inventare situazioni che quelle stesse spontaneamente si realizzano nella vita reale.
Un bell'impasse.
L'horror è un genere letterario destinato a dissolversi a causa della supremazia orrorifica della vita quotidiana.

Ma le streghe esistono, Pupy, solo sono meno malvagie di quella maestra, ad esempio, che picchiava e sottoponeva ad umiliazioni la sua scolaresca di bambini, soprattutto due disabili.

No, Pupy, credimi, gli scrittori di horror anche i più quotati, i più prodigiosi, non ce la possono fare a competere con le storie della vita reale.

Un bacio :)

UIFPW08 ha detto...

Antonella carissima se lo indichi tu devo leggerlo sicuramente
Un abbraccio
Maurizio

Babol ha detto...

Il film è a dir poco affascinante e cita a pieni mani grandi classici horror che ho sempre adorato. Non è una pellicola facile, neppure per chi ama il genere, infatti la maggior parte degli spettatori ne ha parlato malissimo.
Il libro voglio leggerlo assolutamente!!!

Ambra ha detto...

Le streghe mi sono sempre piaciute. Cercherò il libro.

Adriano Maini ha detto...

Per letture, cui altre volte qui ho accennato, sono diventato quasi un esperto di.... streghe.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida