......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

Ebook in offerta

Aspettando HALLOWEEN 2017

giovedì 18 aprile 2013

GIANO, I LIBRI DELLA CIVETTA: le novità di Maggio 2013

Una collana di libri noir, di gialli e thriller che mi piacciono particolarmente.

Ecco le novità di maggio 2013:

L'ORA DEL DIO ROSSO - Richard Crompton
Giano - thriller - € 14 - pag. 352 - A Nairobi un tempo la domenica era sacra. La città si fermava completamente e, a parte le chiese, gli unici esercizi aperti erano un paio di negozi musulmani dalle parti di Eastleigh. Ora la domenica è un maledetto giorno come un altro, col traffico che soffoca Mombasa Road e le stazioni di polizia affollate come il Nakumatt, il supermercato. Alla Centrale, dove fanno prima a imbiancare le pareti che a dare una pulita ogni giorno, c’è sempre il solito odore: sudore mescolato a vernice fresca. L’agente Mollel, ex guerriero masai, i lobi lunghi e ad anello che gli arrivano sin sotto la mandibola – un segno di distinzione tra i Masai, ma di scherno tra colleghi e piccoli e grandi boss della metropoli – è alle prese con un caso a dir poco complicato. Nel parco pubblico della città è sbucata una termite, vale a dire, secondo il gergo degli sbirri di Nairobi, un cadavere uscito da un tombino dopo un violento acquazzone. Un vestitino leggero, sollevato fin sopra la vita, gli zigomi alti, la fronte alta, i tratti nobili e, su entrambe le guance, in basso, un’incisione a forma di O, la vittima ha tutta l’aria di essere una ragazza masai. Una prostituta masai, secondo il giudizio sbrigativo dei colleghi di Mollel e del patologo accorso sul luogo del delitto, uccisa probabilmente da una tardiva e maldestra e-muruata, la cerimonia in cui alle ragazze adolescenti viene praticata l’infibulazione. Per niente convinto dell’ipotesi del medico e dei suoi capi, Mollel comincia le sue indagini, e scopre subito che Lucy – cosí si chiamava la ragazza – aveva fatto l’errore di chiedere troppo a un uomo molto potente con cui si intratteneva. In una Nairobi in cui bande armate scorazzano per la città, e nei quartieri malfamati loschi giovanotti barbuti ti vendono dvd dal titolo Al-Qaeda’s Greatest Hits, o, se sei senza un centesimo, senza casa, senza speranza ti insegnano a spillare qualcosa a un qualsiasi ente di beneficenza, Richard Crompton ambienta una crime story che ha per protagonista un detective d’eccezione: Mollel, il Masai che a quattordici anni, sulle colline di Kajiado, divenne un moran, un grande e valoroso guerriero. 

«Un esordio spettacolare… 
che proietta subito il suo autore 
tra gli maggiori scrittori di crime contemporanei». 
Publishers Weekly

Richard Crompton, inglese, è stato produttore televisivo e giornalista per la BBC. Dal 2005 vive in Africa, dove lavora come inviato di diverse testate e per conto delle Nazioni Unite. Nel 2010 ha vinto il concorso indetto dal Daily Telegraph per la miglior ghost story. Abita a Nairobi con la moglie, avvocato specializzato nella difesa dei diritti umani, e i tre figli. Crompton sta lavorando al secondo romanzo che vede come protagonista Mollel.
 
CHI SEMINA VENTO - Nele Neuhaus
Giano - thriller - € 16,90 - pag. 560 - Pia Kirchhoff e Oliver von Bodenstein sono alle prese con una nuova, scottante indagine che sconvolge la quieta esistenza del Taunus con risvolti a livello internazionale.
Tutto comincia con il ritrovamento del cadavere del guardiano notturno di un’azienda che progetta e realizza impianti eolici, la WindPro. Gli investigatori si rendono conto che non si è trattato di una morte accidentale e iniziano a scavare nella vita del defunto e nelle attività dell’azienda. Comincia così a delinearsi un quadro delicato e complesso che vede contrapposte un’associazione di cittadini contraria alla realizzazione di un parco eolico e la WindPro, che preme in tutti i modi per portare a termine il progetto e scongiurare il fallimento. In realtà, come sempre succede quando la posta in gioco è così alta, la vicenda è molto più intricata e dominata da cinici interessi: la protesta è pilotata da alcuni personaggi carismatici e senza scrupoli, mentre i vertici dell’azienda cercano di forzare le cose con corruzione e ricatti. La rete di rapporti personali che emerge dalle indagini si rivela fitta e ramificata; tutti hanno qualcosa da nascondere e approfittano egoisticamente del prossimo per cercare di ottenere vantaggi personali o meschine vendette individuali che nulla hanno a che vedere con l’interesse per il bene comune.
Bodenstein, reduce dal fallimento del proprio matrimonio, si trova coinvolto su un duplice piano personale: da una parte, il padre fa parte dell’associazione contraria al parco eolico ed è intimo amico di uno dei capi della protesta, che verrà barbaramente ucciso, dall’altra, si innamora di una donna implicata nelle indagini che lo userà e lo tradirà con spietato calcolo.
Il peso delle indagini ricade per questo esclusivamente su Pia, che dovrà dimostrare se sarà all’altezza del compito e sfoderare tutta la sua capacità organizzativa, sangue freddo e un intuito considerevoli per risolvere il caso.
 
Per il loro quinto caso insieme, Pia Kirchhoff e il suo capo Oliver von Bodenstein indagano nell’ambiente delle fonti energetiche rinnovabili e tra i cittadini riuniti in una protesta ambientale.
Dietro l’apparente nobile causa si nascondono passioni e moventi meschini.

«Con questo straordinario eco-thriller, Nele Neuhaus conferma il suo leggendario successo». Stern

Nele Neuhaus è nata in Germania nel 1967 e, prima di diventare scrittrice, ha studiato Giurisprudenza, Storia e Letteratura, e ha lavorato in un’agenzia di pubblicità. I suoi thriller riscuotono sempre uno straordinario successo. Chi semina vento è salito al primo posto nella classifica dei bestseller in Germania ed è rimasto per 49 settimane tra i top 100. In Italia Giano ha già pubblicato Biancaneve deve morire (2011), Ferite profonde (2012) e La donna malvista (2012). La coppia di investigatori Oliver von Bodenstein e Pia Kirchhoff sono diventati ormai personaggi popolari, conquistando larga parte dei lettori di Stieg Larsson.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida