......

Pupottina's favorites book montage

Dimmi il tuo segreto
Io la troverò
Dove si annida il male
Il confine del silenzio
Tutto ciò che resta
Io so perché canta l'uccello in gabbia
Africa, mon amour
Fiore di fulmine
Amore, Parigi e un gelato al pistacchio
La ragione dei sensi
Sherlock Holmes e il Signore della notte
Addio è solo una parola
All'improvviso la scorsa estate
La stagione degli innocenti
Scia di morte. L'ultimo viaggio della Lusitania
L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome
I piaceri della notte
Nessun ritorno
Campari a colazione
Per te qualunque cosa


Pupottina's favorite books »
L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. (Woody Allen)
"Non discutere di cose di letto con tatto e discrezione. Potrei non capire di cosa parli." (L'ispettore Barnaby)

Pupottina's Followers

... ... ... Novità ... ... ...

Fino al 30 aprile

domenica 13 marzo 2011

L'ultimo venerdì della signora Kliemann di G. Faletti

Cari Amici Blogger,
Pupottina ha ripreso fra le mani quel libro di Giorgio Faletti che tanto le è piaciuto. I libri di racconti non vanno mai letti tutti insieme, ma uno per volta, lasciando il tempo al racconto letto di sedimentare, altrimenti si corre nell'errore di non trovarlo gradevole.
Questo secondo racconto, L'ultimo venerdì della signora Kliemann, mi ha particolarmente colpita per i tratti drammatici del finale. Quello che dovrebbe essere l'orrore della mente non fa altro che suscitare la pietà del cuore.

Chi non ha letto questo racconto ed ha intenzione di farlo, non continui a leggere, perché nel commento di seguito, Pupottina svelerà molte parti, unicamente per stimolare un dibattito con chi lo ha già letto.

Il finale è davvero sconvolgente e surreale. Già dal titolo si comprende che dovrà accadere qualcosa di terribile alla signora Greta Kliemann e si sa che dovrà accadere venerdì. Il racconto, invece, inizia lunedì e già dal giorno seguente si comprende quel che non va nella signora Kliemann. A raccontare questa storia è una voce narrante che segue Carlo Anselmi e le chiacchiere che fa con i suoi amici sull'isola d'Elba.
Mi è molto piaciuto questo secondo racconto della raccolta Piccoli inutili nascondigli. L'amore è alla base dell'orrore. La signora Kliemann è sempre stata nell'immaginario erotico dei protagonisti, ma nessuno ha mai potuto realizzare quel desiderio. Soltanto Carlo Anselmi ha quel segreto che l'ha portato a spiare la signora, sua padrona, e quel che di normale e di misterioso c'è intorno a lei. Questi atti fatti senza cattiveria lo portano a perdere la testa, nel momento in cui accade quel qualcosa di irrazionale che potrebbe essere e dovrebbe essere visto solo la signora Kliemann, ma invece viene reso visibile anche a Carlo ed è questo il motivo che lo fa uscire di senno.
VOTO 9 perché ci sono tutti gli ingredienti che piacciono a Pupottina.

Voi, l'avete letto?
Vi è piaciuto?

Vi ha fatto riflettere?

6 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Lo leggerò sicuramente, tesoro!! Grazie per il tuo interessante commento!!! Un abbraccio e buona domenica

riri ha detto...

Ciao A. buona domenica pomeriggio. A dirti il vero l'ho letto (Faletti), ma lo trovo un pò particolare, diverso dagli altri, se è vero che si può gustare perchè è ad episodi, non ha il fascino trainante dei primi.
Un abbraccio.

Geillis ha detto...

Davvero me lo consigli? Io ho letto solo il primo, di Faletti, e non mi era dispiaciuto, però i racconti brevi mi entusiasmano di meno, solitamente...

Lina-solopoesie ha detto...

Pupottina Buona serata .
Di giorgio Faletti posso dire che sicuramente come autore scrive bei libri . Che strano quando lo vedevo nei programmi televisivi per uno che prima di scrivere facevaridere al drive-in non lo avrei mai detto! non pensavo arrivasse a tanto. Comunquelo trovo davvero bravo , ma come libri ne ho letti pochi , non li compro e aspetto che me lo diano in prestito .
Ho letto - fuori da un evidente destino -Trovo che che adotti una tecnica di scrittura valida per il suo genere. Ma a volte certe scene sono un po' troppo spinte per i miei gusti e mi chiedo se lo faccia per vendere di più più che per un reale bisogno di ciò nella trama...
Comunque seguirò a leggere quello che scrivi del suo nuovo libro L'ultimo venerdì della signora Kliemann.. Ciao e buon inzio di settimana Lina

Titti ha detto...

ho letto "io uccido" ed era molto interessante...
spero di leggerlo anche questo presto!

Erika ha detto...

Mi hai convinta a leggerlo.lo sai?
Buona serata.
Un abbraccio

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
Compresi che l'ordine, a lungo andare, si ristabilisce da solo intorno alle cose (Raymond Radiguet)

AVVISO

E' severamente vietata la copia e la riproduzione dei contenutidi questo spazio senza esplicita autorizzazione dell'autore come disposto dalla legge 22 aprile 1941 n. 633.

Cerca su Liquida

Liquida